Perdere peso

Perdere peso

Discutete con il dietologo di come bilanciare l’apporto alimentare e le dosi di insulina. Perdere peso può facilmente portare a un circolo vizioso se si soffre di diabete. L’assunzione di insulina obbliga a mangiare anche se non si ha fame in quel preciso momento. Cercate di diminuire l’apporto alimentare e contemporaneamente la quantità di insulina che vi somministrate. Può risultare difficile trovare il giusto equilibrio tra insulina e alimentazione. Non è sempre facile sapere quali alimenti escludere. Scrivete tutto ciò che mangiate nell’arco di un periodo di 3 giorni, indicando le precise quantità. Includete tutto, alimenti, bevande, dolciumi, gelati e così via. Chiedete al dietologo di calcolare i valori energetici e di consigliarvi in merito alla riduzione di grassi e calorie assunti. Se diminuite la quantità di alimenti consumati, correte il rischio di diventare ipoglicemici; se questo accade, dovrete mangiare per invertire la situazione. Il giorno successivo potrete pensare a come diminuire cibo e insulina per perdere peso in maniera ragionevole. Ricordate di verificare di avere realmente la glicemia bassa (inferiore a 65-70 mg/dl (3,5-4,0 mmol/l) prima di concedervi qualche extra. Prestate attenzione a non mangiare eccessivamente se il vostro livello di glucosio nel sangue è troppo basso. Generalmente sono sufficienti da dieci a quindici grammi di glucosio. Attendete quindi 10-15 minuti prima di mangiare qualcos’altro anche se avete ancora fame, perché darete così il tempo al livello di glucosio nel sangue di aumentare. Evitate di perdere peso rapidamente. Un calo ponderale lento e costante dovuto ad un cambiamento delle abitudini alimentari è meglio di una perdita di peso repentina, causata dalla riduzione al minimo dell’apporto alimentare. Generalmente è sufficiente perdere da 1 a 3 kg al mese. Potrebbe sembrare poco, ma in un anno saranno molti chilogrammi. Il digiuno completo può essere pericoloso per un soggetto affetto da diabete e viene pertanto sconsigliato.